Nel 2024 viviamo ormai in un mondo in cui i social giocano un ruolo fondamentale nella vita di moltissime persone, praticamente tutti se non si considerano bambini e anziani. Poiché tutti scorriamo molto tempo su Instagram, Tiktok, Facebook e Youtube, è importante che ci siano delle leggi e degli accordi che normino le attività degli influencer relative al marketing.

Tra l’altro, anche in relazione a tali attività si sviluppano delle fake news, le cui conseguenze – come tutti sappiamo – sono notevoli perché non tutti sono in grado di leggere notizie in modo consapevole.

Invece non tutti sanno che nella maggior parte dei casi gli influencer consigliano prodotti solo perché vengono pagati, non perché li utilizzino veramente con piacere. Ritengo che questo tipo di promozione sia anch’essa una sorta di “fake news”, perché non sempre i creator specificano che sono in collaborazione con l’azienda che produce i prodotti e che per il loro servizio di pubblicità vengono pagati, anche abbondantemente. Sarebbe perciò importante che gli influencer rispettassero il testo unico dei servizi media audiovisivi, specificando se stanno consigliando un prodotto o svolgendo un’attività in cambio di una retribuzione oppure se lo stanno facendo per il loro piacere personale.

Ritengo che ciò sia importante specialmente ai giorni nostri, poiché i social e i content creator stanno assumendo un ruolo sempre più centrale nelle vite di moltissimi adolescenti, che spesso non sanno distinguere la realtà dalla finzione, facendosi ingannare. L’intenzione sarebbe quella di applicare queste norme ai content creator che hanno almeno un milione di followers complessivamente su tutte le piattaforme, ma in realtà le collaborazioni tra aziende e influencer avvengono anche con creator che hanno molti meno followers. Prendendo questo dato in considerazione, secondo me, sarebbe opportuno che certe norme riguardo la trasparenza sui social venissero applicate a tutti coloro che collaborano con aziende e associazioni per denaro, non solo agli influencer più famosi e seguiti.

L’incidente di Chiara Ferragni con la Balocco ha permesso a molte persone di aprire gli occhi su questo argomento, spero perciò che le autorità approfittino ne approfittino per imporre nuove normative e diffondere chiarezza, perché la trasparenza sui social è importante: ci permette di distinguere con chiarezza il vero dal falso e ad essere persone maggiormente consapevoli.

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account