È inevitabile che con il passare del tempo, come tutto, anche i giochi si siano evoluti notevolmente avvicinandosi sempre più alla tecnologia. Oggigiorno moltissime persone delle età più varie tendono a preferire i giochi virtuali o più tecnologici e perciò la tradizione dei giochi da tavolo sta cadendo in disuso.

Alcune famiglie si oppongono alla scomparsa di questi giochi tradizionali e, tra queste, c’è la mia famiglia. Siamo una famiglia numerosa e non abbiamo spesso tempo di giocare tutti insieme anche perché è difficile incastrare gli impegni di tutti ma, ogni volta che ne abbiamo l’occasione, la mia sorellina ed io giochiamo a giochi di società come Monopoli, Scarabeo, Il gioco della vita, Cluedo, Indovina chi e molti altri ancora e le risate sono assicurate! Quelle rare volte che giochiamo con gli zii o con tutti i membri della famiglia sono le migliori: più si è e più ci si diverte! Nella mia famiglia, molto frequentemente, organizziamo uno o più tornei di Pinacola, Macchiavelli, Scala quaranta o altri giochi di carte, anche in contemporanea e tra diversi sfidanti.

Concludendo ritengo, influenzata anche forse dalla mia esperienza personale, che sia ancora possibile divertirsi con i giochi da tavolo, pur giocando anche con quelli virtuali. Inoltre penso che il disuso in cui i giochi da tavolo stanno cadendo sia dovuto a una scarsa conoscenza di questi o alla presenza di pregiudizi, come che siano noiosi e affatto divertenti, o alla mancanza di amici o familiari con cui giocarci, preferendo quindi quelli virtuali con cui è possibile giocare anche soli confrontandosi con dei bot.

 

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account