Ormai sempre più persone utilizzano i social media come se fosse la normalità, come se fosse una cosa positiva per tutti.
Ma siamo proprio sicuri di questo?
In parte ciò lo è, poiché essi permettono di relazionarci o di avere un rapporto con chi in realtà non avremmo la possibilità di avere. Ma proprio perché non conosciamo chi seguiamo o con chi parliamo questo può trasformarsi in una cosa negativa: non tutto ciò che vediamo o che vogliono farci vedere è la realtà, e quale miglior esempio di tutto ciò che succede ogni giorno a causa dei social.
Quante volte dobbiamo ancora vedere adolescenti al limite tra la vita e la morte per problemi alimentari che nascono dai prototipi estetici dati dai social? Quante altre volte, invece, dobbiamo sentire storie di ragazze che si ritrovano davanti qualcuno che ha finto di essere chi in realtà non era? Per quanto ancora queste storie si devono ripetere? Per non parlare delle notizie ormai giornaliere, che raccontano la storia di ragazzi che muoiono a causa di stupide “challanges” o che si tolgono la vita per i commenti negativi ricevuti su queste piattaforme.
E allora vi chiedo: vale davvero tutte queste morti l’utilizzo dei social?

0 Comments

Leave a reply

Log in with your credentials

or    

Forgot your details?

Create Account