Parla, non affrontare tutto da solo.
Forte non è chi arreca più danni con un colpo, forte è chi sopporta ma soprattutto chi reagisce.
Non è giusto essere vittime, in nessun caso, ma come fare ad opporsi quando regna la paura di ricevere in cambio solo altra violenza?
Non posso giudicare la tua situazione , amico mio, né posso prendermi parte del tuo dolore e aiutarti a sopportare, ma non posso neppure rimanere impassibile e guardarti soccombere al dolore piano piano.. Fatti coraggio, sii forte, non sei da solo credimi.
Una persona violenta, per quando ci speriamo, non cambierà mai, né il tempo guarirà questa situazione .
Aspettare purtroppo è invano, bisogna agire. Perciò fatti coraggio, esci dall’ombra e mostra a tutti che dietro a quella maschera di cera si nasconde una persona violenta e cattiva, non lasciare che gli altri lo scoprano da soli, salvali.
Io ci sarò, sarò al tuo fianco qualunque cosa accada e cercherò di proteggerti, lo affronteremo insieme, ora: non possiamo più aspettare.
Non cercare di rimettere a posto i cocci rotti, non cambierà mai , non puoi salvarlo.. ma puoi salvare te stesso, devi salvare almeno te stesso.
Non incassare il prossimo colpo ma urla, urla forte, in modo che ti sentano tutti, accorreremo. Combatteremo insieme.
Ora amico, prendi la mia mano, rialzati: sei forte.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account