Da troppo tempo i giornali parlano solamente delle continue morti nel Mediterraneo di gente che cerca solamente la libertà. Anche questa volta sono morte 400 morti, ennesima cifra da aggiungere al totale di morti già altissimo. Purtroppo l’Italia da sola sta facendo tutto il possibile, ma da soli non si più fermare questa tragedia. Proposte su proposte sono state scartate dall’Europa e si continua a rimandare la decisione di una soluzione, lasciandoci da soli a fronteggiare ogni giorno quest’immensa emergenza. Il problema da risolvere è alla radice di tutto. Dobbiamo fermare i flussi migratori e l’unico modo è agire sul territorio africano. Si è ipotizzato, a proposito di questo, di utilizzare l’eurobond in africa, così da rendere i paesi economicamente stabili e riportare serenità in quei paesi. Su questa proposta se ne discuterà a breve, ma la Germania già non sembra molto convinta. Però è un passo avanti l’intuizione che solo aiutando l’Africa si può bloccare il tutto. Altro punto da terminare sono le continue guerre. Sono le principali cause del continuo fuggire da parte delle popolazioni. Infatti queste persone non vogliono altro che una vita tranquilla, sperando che l’Europa gliela possa donare. Ma loro non sanno che ci sono paesi che preferiscono chiudere le frontiere ,mettendo la scusa del terrorismo che si ramifica all’interno dello stato e non all’esterno, invece di aiutare gli altri stati ad accogliere i migranti. Il giorno della fine di tutto questo è molto lontano, l’unica cosa che ora si può fare è aiutare queste persone, dandogli un tetto, del cibo e dei vestiti, facendoli sentire un po’ più al sicuro.
LEONARDO VITALI

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account