Il problema delle migrazioni è un elemento di discussione molto sanguinoso e doloroso, in quanto coinvolge quotidianamente migliaia di persone che, salgono su dei barconi molto vecchi e spesso rotti con direzione Europa in cerca della libertà , andando però incontro nella maggior parte dei casi alla morte. Loro fuggono dalla loro terra natale, perché sono stanchi di convivere con la paura di essere ammazzati da una delle numerosissime bombe che esplodono in questi territori bellici; però, durante il loro viaggio verso l’Europa, finiscono per morire affogati o colti da qualche malattia, nonostante i più fortunati hanno l’ “onore” di arrivare sani e salvi, venendo alcune volte rispediti al mittente. Secondo me, questo è un problema molto serio e delicato, in quanto non stiamo parlando di oggetti, cosi come molte persone pensano, ma si tratta di esseri umani uguali a noi con emozioni e sentimenti identici ai nostri. Una soluzione a questo problema, secondo me, consiste nel mandare continuamente fondi in questi paesi meno evoluti, per favore la completa eliminazione del problema della fame e per far cessare la guerra, che annualmente provoca milioni di morti.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account