Con il termine startup s’intende una nuova impresa o società in cerca di business. In origine veniva usato solo nel settore dell’informazione e di internet, oggi se ne sono aggiunti altri. L’apertura di un ristorante o di un bar non può essere definita una startup, ma piuttosto un’attività tradizionale.
La startup comprende tutte le spese relative alla nascita della società, agli investimenti strutturali, al materiale necessario e agli stipendi dei lavoratori. Essa potrebbe anche comprendere l’immettere sul mercato le azioni della propria società.
La startup innovativa comprende la produzione e la commercializzazione di prodotti o servizi innovativi. Essa è molto importante per lo sviluppo tecnologico e l’occupazione giovanile, soprattutto in questi periodi di crisi, in cui la disoccupazione è a livelli altissimi. Essa è anche fondamentale per attrarre talenti e capitali provenienti dall’estero. Ogni società che possiede alcuni requisiti, può diventare una startup innovativa.
Sfogliando Il Sole 24 Ore, che si occupa e ci informa riguardo le startup, sono andata incontro ad un articolo che ha subito attirato la mia attenzione. Esso parlava di una startup italiana e della sua creazione innovativa: il mobile giving. Quest’idea permette di fare donazioni alle Onlus in modo veloce e trasparente e, conclusa l’offerta, si riceveranno aggiornamenti sulla sua realizzazione. In questa creazione si fondono perfettamente innovazione e aiuto nei confronti delle persone meno fortunate.
L’Italia, in questo periodo di crisi economica, in cui tutti i giovani si trasferiscono all’estero per crearsi un futuro, ha bisogno di persone con idee innovative e fruttuose per il nostro paese.
E’ necessario incoraggiare i giovani ed i loro talenti, affinché possano essere messi a disposizione della propria patria e far rialzare l’Italia.
Il paese è nelle nostre mani!

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account