Se pensiamo che non troppi anni fa Facebook era solo un sito inventato da un ragazzo del college solo per conoscere studentesse c’è da non crederci. Adesso il ragazzo del college è anche conosciuto come Mark Zuckerberg ed è il proprietario di una delle aziende più grandi del mondo. Questa storia incarna alla perfezione la creazione di una start-up che ha avuto davvero successo.
Una storia analoga è quella dell’applicazione Snapchat che consente di inviare queste foto che scompaiono dopo una determinata quantità di secondi. L’app in questione ha avuto un boom di download negli ultimi anni ed è nata dall’idea di due universitari di Standford che portarono questo progetto per un loro esame. Ebbero la fortunata intuizione che quello che avevano sviluppato potevano essere più di argomento d’esame e diventare un lavoro. Ad oggi l’azienda vale 16 miliardi di dollari e sicuramente i due ragazzi non si sono pentiti di aver abbandonato gli studi.
Come si può intuire dalle storie di start-up che ho appena citato, ritengo che l’ambito nel quale queste possano avere più successo sia proprio quella della tecnologia e della messaggistica. È importante incoraggiare i giovani ad avere voglia di realizzare le proprie idee, anche se questo non sempre porta a una grande fama e diventare miliardari; infatti è una buona iniziativa portare avanti aziende nuove e rivoluzionarie.

0
Commenti
  1. paolaaa 4 anni ago

    Ciao
    Ho trovato il tuo articolo molto interessante e coinvolgente. Esprimi bene i tuoi concetti e l’articolo risulta molto chiaro. La lettura

  2. ginnyboni 4 anni ago

    Ciao ,ricanews dalla redazione i re d’azione !
    io non credo , sono sicura che le start-up siano il futuro dei giovani .Quindi avrei evitato la domanda retorica del titolo per optare su una frase pi

  3. diste 4 anni ago

    Ciao ricanews dalla redazione I Carbo…Idrati!
    Molto bello il tuo articolo, coinvolge molto e secondo me questo

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account