Non so quanto sia abitudine italiana o meno, ma basta trovarsi nel Bel Paese che la voce politica risuona in ogni angolo e momento della vita del cittadino Italiano. Ma cos’è la politica, e soprattutto, quanto ne sanno gli Italiani?
Parlando nel personale, certamente non è la materia che prediligo, anzi: mi sento estraneo ad ogni qualsiasi informazione inerente all’ambito politico, sentita in televisione o letta sul giornale, o argomento di discussione fra i miei genitori. Già, perché non riesco a sentirla mia, roba troppo da “grandi” e soprattutto eccessivamente complicata per essere masticabile da noi adolescenti, i quali ahimè, dovrebbero iniziare a prenderne dimestichezza poiché prossimi reggitori dello Stato. Si tratta di un rapporto inesistente e senza basi, che vede come pilastri opinioni esterne e pregiudizi magari totalmente infondati, quasi come un meccanismo campato in aria senza alcun senso o fine: ecco la mia idea di politica.
Beh, questo rapporto tutt’altro che “confidenziale” dovrà prima poi subire una svelta, perché come è ovvio che sia, un giorno dovrò scegliere io chi sarà il pilota del mio di Stato: preoccuparsi eccessivamente di come vada misurata non è l’idea migliore, probabilmente bisognerebbe chiedersi come vada concepita e capita, soprattutto da noi giovani.

0
1 Comment
  1. mikyreporter 3 anni ago

    Mi piace moltissimo lo stile con cui hai descritto la situazione e la tua considerazione sui fatti. Sono d’ accordo con te e ritengo che questo concorso sia una ottima possibilit

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account