Penso che ormai, coi tempi che corrono, raggiungere la pace sia una cosa quasi impossibile. Si va a peggiorare di giorno in giorno e il mondo sta sempre più diventando un ricettacolo di odio, disprezzo, cattiverie, invidia.. Tutte cose che ci siamo create noi con le nostre mani, con i nostri comportamenti e con la mentalità con cui affrontiamo le cose.
L’ unico modo per costruire la strada della pace sarebbe quello di cominciare a vederci tutti uguali, tutti con gli stessi principi, smettere di criticare gli altri e accettare e valutare idee, opinioni e pensieri altrui.
Sarebbe bello vivere in un mondo in cui regna la pace, un mondo pulito e libero da tutte le cose brutte. Purtroppo, però, è difficile perchè ognuno pensa sempre troppo a se stesso e non vede e non fa caso ai bisogni degli altri, alle loro esigenze, le loro paure..
Basterebbe dire “basta” a tutto questo: basta alle guerre, basta alle differenze sociali, di religione e culturali che creano odio e disprezzo l’uno verso l’altro, basta all’odio, basta ai comportamenti che creano solo danno a chi è intorno a te.
Dovrebbe però essere un ‘basta’ concreto, e non detto solo così per parlare. Bisognerebbe impegnarci tutti un po’ di più a raggiungere gli obiettivi che possono essere un bene per la società. Bisognerebbe far prevalere la parte ragionevole, giudiziosa e sana di noi stessi. Bisognerebbe pensare alle conseguenze delle nostre azioni quando facciamo le cose.
Però forse è troppo chiedere tutto ciò. La gente non cambierà mai e, se lo farà, non sarà mai abbastanza. Ci vorrebbe qualcuno di forte, qualcuno che si faccia rispettare e seguire da tutti, forse così potremmo arrivare a dei risultati positivi.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account