“Pensare positivo”. Pensare positivo dovrebbe essere il punto di partenza per uscire da questo tunnel creato dalla disoccupazione e dalla crisi, che certamente non ci fanno sperare in un futuro migliore.
L’EXPO Milano sarebbe dovuto essere il punto di partenza per l’uscita dalla crisi dal mio punto di vista, ma non è stato così. Già qualche giorno prima dell’apertura ci sono state rivolte a Milano contro questo evento, rivolte delle quali se ne è parlato in tutto il mondo e che sicuramente non hanno dato una buona immagine del nostro paese.
Se ciò che vogliamo fare è pensare positivo, queste cose di certo spengono tutte le nostre buone intenzioni. E’ impensabile riuscire a sperare in un futuro migliore vivendo in un paese assieme a delle persone come i “Black Block”, ovvero gentaglia che ha come idea principale una sola: per protestare bisogna assolutamente spaccare tutto. Anche se tutto ciò ci fa pensare tutt’altro che positivo, dobbiamo comunque provarci e sperare in un futuro migliore altrimenti nulla si risolleverà. Possiamo quindi fare solo questo: sperare e attendere un futuro migliore.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account