Italia in ripresa? Speriamo.
Oramai siamo abituati delle parole dei telegiornali e dei politici che dicono:” siamo in ripresa”.
Forse, un piccolo cambiamento potrebbe arrivare con l’Expo, ma non credo.
Manca un mese e i padiglioni non sono tutti finiti, le metro non sono ancora finite. Aspettiamo circa 15 milioni di persone che arriveranno a Milano in questi sei mesi. Forse abbiamo sbagliato città, forse abbiamo sbagliato a candidarci a Expo o forse abbiamo fatto male a non finire i lavori in tempo.
L’Italia non andrà mai avanti finché non ha una prospettiva rivolta al futuro.
L’Italia non andrà più avanti se non avrà l’aiuto dell’Europa per la questione Clandestini che arrivano coi barconi, non hanno un lavoro,non hanno una casa, ma prendono i soldi dalle nostre tasse.
Io non vedo segni di ripresa, ma sono fiducioso e speranzoso sulla possibile uscita dalla crisi.
Verificheremo ad ottobre quando Expo sarà finito se questa sarà stata un’ opportunità per la ripresa economica italiana.
Io spero di si, perchè la mia città, Milano potrebbe ricevere grandissime opportunità.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account