“Se avessi un dollaro da donare lo darei a chi si trova in difficoltà perchè un dollaro può cambiare la vita!”
Per la cronaca,questa sarebbe la risposta che chiunque darebbe a una domanda del genere.
Io,siccome sono sempre stata molto realista,vi dico che questo dollaro non lo darei a nessuno.
Non è egoismo,è essere obiettivi.Un dollaro non ti cambia la vita se sei povero e non fa neppure in modo che tu diventa più ricco.
E’ inutile girarci intorno!Il problema di fondo qui non è il dollaro da donare,ma il fatto che la “distanza sociale” tra ricchi e poveri aumenti a dismisura.
Non è pensabile che stando in poltrona si possa recepire uno stipendio di trenta mila euro al mese e che lavorando duramente ci si debba accontentare di quindici mila euro annui. Una persona ricca è ai vostri occhi “fortunata”anche se,in fondo,sapete che la fortuna non esiste.E’,però,reale il talento che incontra l’occasione come diceva Seneca.Comunque, non credo che questo sia il caso di coloro che ogni trenta giorni hanno tra le mani ben trenta mila euro.Quelli non sono talentuosi!

1 Comment
  1. ricanews 7 anni ago

    Hai scelto un titolo originale e scritto un articolo abbastanza scorrevole, anche se ho trovato poco chiara la conclusione. Condivido che il problema grosso

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account