Donare un semplice dollaro:ma a chi? A chi ne ha di bisogno per vivere? O a chi di dollari ne guadagna migliaia al giorno?
questa è una domanda che fa veramente riflettere,se tutti noi fossimo in grado di donare anche un solo dollaro alla fascia più disagiata della popolazione,forse non riusciremo a salvarli dalla loro povertà ma sicuramente li aiuterebbe a sopravvivere un po di più, tanto quanto potrebbe bastare a permettergli di riscattarsi dalla loro posizione. D’altro canto, però, donare un dollaro, a una di quelle 62 persone più ricche nel mondo forse aiuterebbe loro a creare imprese e aziende dove, i restanti 3.5 miliardi di gente potrebbe trovare un impiego, e quindi far uscire dalla povertà chi più ne ha bisogno; salvando come si suole dire “capra e cavoli”. Questa da un punto di vista logistico e pratico sembrerebbe l’opzione perfetta, però bisogna pensare che non tutti i poveri del mondo potrebbero essere adatti a svolgere un dato lavoro, o che non tutti hanno voglia di lavorare. Ma nemmeno dare quel dollaro a un povero gli assicurerebbe una vita agiata e felice. Perciò, se dovesi scegliere a chi donare quella monetina, sceglierei di donarla a chi è in difficoltà; come detto non gli salverebbe la vita ma lo aiuterebbe, immediatamente, piuttosto che dovere aspettare la ricerca di un posto di lavoro che non fa per lui.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account