il terrorismo può considerarsi sicuramente come un fenomeno, appunto, di “terrore”, che al giorno d’oggi si espande tra la gente. Questi “balordi”, danneggiano non solo i paesi che attaccano, ma anche i paesi ad essi vicini, facendo si che il soggetto si rintani nel suo “guscio” apparentemente sicuro, smettendo quasi di vivere, ma è veramente una cosa giusta raggomitolarsi in se stessi per paura? certo, è comprensibile avere paura, siamo esseri umani, ma necessiterebbe uscire da questo limbo, prendere il toro per le corna e reagire, magari anche con una follia, ma è pur sempre meglio di morire prima del tempo.
Sono anche i media a diffondere questo terrore, troppe interviste, troppi servizi televisivi, tutto amplificato, aiutando i terroristi nel loro scopo, spargendo quindi paura e terrore nel mondo, intaccando anche l’ambito economico, causato dalla diminuzione del turismo.
Purtroppo i problemi causati da questo fenomeno sono infiniti, in primis la morte di persone innocenti,compresa la gente che vive nei loro territori, e che sfortunatamente si trova in mezzo alle bombe e al terrore, nel posto sbagliato, esattamente nel momento sbagliato.
Cosa dovrà accadere ancora perché il mondo si svegli da questo incubo?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account