Ho scelto di intitolare questo articolo con una frase di una celebre canzone del mitico Ligabue perchè racchiude in poche e semplici parole il mio pensiero… Di questi tempi è davvero difficile non aver paura di un attacco terroristico che potrebbe stroncare e cambiare radicalmente la nostra vita. Infatti, i recenti avvenimenti da parte dell’ ISIS portano la società mondiale a vivere in uno stato di angoscia e tremenda ansia. Inutile nascondersi dietro un dito. Chi di noi non teme un attacco terroristico? Nessuno. Morti, feriti, famiglie in lacrime, sono tutte tristi immagini che, purtroppo, intasano il web rattristando (anche inconsciamente) il nostro animo. A mio giudizio, però, non bisogna lasciarsi ‘schiacciare’ dalla paura vivendo in un tremendo periodo stato di angoscia, ma bisogna cercare di vedere sempre la parte più rosea della situazione. Ad esempio questi avvenimenti sono utili per farci riflettere sulla nullità che rappresentiamo noi uomini sulla terra, sull’ingiustizia dei potenti che ‘abusano’ sui più deboli e devono aiutarci a farci cogliere le piccolezze della vita che a volte ci sfoggono; il sorriso di un bambino, il profumo di un fiore, la bellezza della natura… Ed è proprio qui che vorrei ricolegarmi al concetto oraziano del ‘Carpe diem’ (cogli l’attimo) o meglio ancora alla citazione di Lorenzo de’Medici ” CHI VUOL ESSER LIETO SIA DI DOMAN NON V’E’ CERTEZZA”. Dobbiamo sempre cogliere l’attimo anche nei momenti più tristi e bui, ricordandoci che la notte potrebbe essere lunga, ma mai infinita, e porterà sempre ad una nuova alba; Dunque ”NIENTE PAURA,NIENTE PAURA, CI PENSA LA VITA MI HAN DETTO COSI’… ”

0
Commenti
  1. carissi97 5 anni ago

    Hai perfettamente ragione. Non dobbiamo farci annientare dalla paura. Dobbiamo imparare ad affrontare questi argomenti in maniera non troppo negativa. Questo per

  2. ricanews 5 anni ago

    Molto originale l’idea del titolo, complimenti per l’elaborato veramente scorrevole, ben sviluppato e con ottime citazioni che danno il vero senso e spirito con cui dovremmo affrontare le cose in questo momento in cui la paura potrebbe prendere il sopravvento. Viviamo ogni attimo al meglio come se fosse l’ultimo.

  3. achelonte 5 anni ago

    Bell’articolo. Condivido il tuo pensiero e penso che le piccole cose in realt

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account