Io?! Io sarei disposta a qualunque cosa pur di avere un po’ di libertà! Ma non pretendo tanto, solo smettere di aver paura, paura di sentire un aereo, paura di uscire da sola di sera, paura di una macchina che accosta di fianco o dietro di me.
Ma forse quello che tocca un po’ di più è la privacy, se si chiama così un motivo c’è, non credete!? Oggi come oggi la “privacy” non esiste più! Essere controllati passo per passo su cosa accade durante la giornata, scusatemi, ma questo è tutt’ altro che privacy, e poi per cosa? Tanto le disgrazie continuano ad accadere,come continuano ad accadere le morti e i bombardamenti!
Noi siamo nel mirino, non ci credo che non ci sia nulla da fare, che non ci sia nessun modo per fermare tutto ciò, noi non siamo oggetti, ma persone! Qua non stiamo giocando ai soldatini che, una volta “morti” tutti, la partita rincomincia da capo come se niente fosse.
Io lo ammetto, ho paura, ma d’altronde qualsiasi ragazzo/a ne avrebbe, paura di non riuscire a riabbracciare le persone che ama, paura di non riuscire ad avverare i propri sogni e non godersi le soddisfazioni, paura di non vedere un futuro.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account