L’Italia è sempre più divisa in due categorie: i ricchi e i poveri; i ricchi sempre più ricchi e i poveri sempre più poveri. Molte persone sono disperate in cerca di lavoro per poter andare avanti altre persone sono felici ed impegnate ad acquistare cellulari, automobili e cose futili.
Pensiamo che non si riuscirà mai a tornare come prima, quando con uno stipendio si poteva arrivare tranquillamente a fine mese e magari alcune volte a soddisfare qualche desiderio.
Purtroppo, al giorno d’oggi l’unica cosa da fare è accettare questa brutta realtà e stare sempre più attenti a spendere il poco denaro disponibile. La cosa che fa star male è pensare che da un lato ci sono molte famiglie che stanno attenti anche a spendere il denaro al supermercato per poter mangiare due tre giorni, una settimana o un mese; dall’altra parte, invece, ci sono persone che sprecano il denaro. Questi sprecano il denaro perché vanno dietro la tecnologia e la moda. Al giorno d’oggi, i genitori viziano troppo i propri figli, comprandogli ogni mese un nuovo cellulare o la maglietta, la giacca, il pantalone, la scarpa delle grandi marche. Tutto questo spreco perché? Solamente per far vedere agli altri la propria condizione economica e mostrare agli altri la loro agiatezza economica, incuranti di chi sta male.
Speriamo che si possa di nuovo riuscire a condurre una vita tranquilla ed agiata e poter costruire una società senza differenze sociali e senza ambizioni e competizioni.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account