La disoccupazione è un fenomeno che diviene sempre più grande man mano che il tempo passa, è un problema che affligge l’Italia e tanti altri paesi industrializzati.
L’economia italiana e non solo, è in crisi. La crisi economica colpisce in modo diverso sui cittadini, sono in molti quelli che soffrono a causa di questa situazione. Stanno avvenendo moltissimi licenziamenti e tutte quelle persone che fino a poco tempo fa avevano un lavoro per mandare avanti la famiglia, ora si ritrovano in uno stato di disoccupazione.
Migliaia sono coloro disoccupati che si organizzano in manifestazioni alla ricerca di un’ occupazione.
Per noi giovani adolescenti non è facile comprendere a pieno la situazione, ma possiamo notare benissimo le conseguenze che essa riscuote, anche sui ragazzi stessi. Magari, il padre non può permettere al figlio cose troppo costose e il ragazzo, a causa di tutto ciò, viene preso di mira dai bulli perché non “alla moda”. Questa è una cosa che mi da enormemente fastidio, ognuno ha dei limiti e non sempre ciò che si vuole si deve ricevere, sicuramente non è motivo di presa in giro per colui o colei che si trovano in codesto contesto.
In moltissimi sono quelli che, per assenza di un posto, si ritrovano costretti a lavorare in nero, anche ragazzi… tanti vengono obbligati dai genitori a saltare la scuola dell’obbligo per svolgere lavori che non offrono nessuna garanzia e nessuna sicurezza.
A poco valgono gli sforzi e le iniziative prese sia dalla scuola che dalle forze dell’ordine per cercare di dire stop a questa piaga sociale all’interno della nostra vita.. ragazzi molto giovani costretti a lavorare in magazzini o negozi e altri addirittura arrivano a svolgere azioni criminose come rapine o spaccio di droga.
Inoltre, non fa piacere vedere persone che, aventi diploma o laurea si adattano a fare lavori umili e malpagati. Dispiace ancora di più vedere famiglie che si trovano in difficoltà e non sanno come andare avanti.
Il problema della disoccupazione si potrebbe risolvere, almeno in parte ma purtroppo, più si va avanti e più la situazione peggiora e degenera.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account