Durante gli ultimi anni sono successe tantissime catastrofi naturali in tutto il Mondo: alluvioni, nubifragi, terremoti, tzunami e uragani.
Quello che tutti si chiedono è perché tutto ciò succede. L’umanità è talmente progredita da lanciare una sonda su una cometa a migliaia di anni luce dalla Terra, andare sulla Luna e prevedere le condizioni metereologiche ma non riesce a tenere in piedi un edificio in caso di leggero terremoto.
La risposta a questo quesito è semplice: a nessuno interessa.
Ma non è vero, saranno tutti pronti a rispondere, invece basta pensare a tutte le catastrofi successe nel corso degli anni per capire che non cambierà mai niente.
Dopo un terremoto, un’alluvione, tutti sono pronti ad aiutare le persone in difficoltà ovviamente, ma quanti poi riescono a far cambiare qualcosa?
Per far cambiare qualcosa intendo sistemare il letto del fiume che è straripato, o ricostruire una diga fatta male per non si sa quale motivo, anzi, il motivo può essere solo uno: è stata costruita a “risparmio”, cioè assumendo la ditta con il preventivo più basso. Se il preventivo parla di pochi soldi da spendere significa che anche il materiale usato sarà di seconda mano, se non di terza, e non pregiato.
Tutte le volte che succede un disgrazia simile non dovremmo piangerci sopra e poi girare lo sguardo, ma impegnarci per dare un aiuto vero, utile, per questo Mondo che viene troppo sottovalutato ormai.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account