La Liguria è solo l’ultima regione colpita da un disastro ambientale. Negli ultimi anni infatti, si verificano sempre più frequentemente esondazioni, frane, terremoti, alluvioni… Di chi è la colpa? Per rispondere a questa domanda non è necessario essere dei geologi o meteorologi e nemmeno dare la colpa alla sfortuna: i veri colpevoli siamo solo noi, che usiamo senza criterio ciò che la Terra ha da offrirci, pensando solo alle nostre necessità, senza pensare alle generazioni future. Da qualche anno a questa parte poi, complice l’industrializzazione, stiamo consumando più materie prime di quelle che il nostro pianeta riesce a produrre in un anno. Inoltre il tasso di inquinamento è aumentato sensibilmente, e con questo, inevitabilmente, anche i buchi nell’ozono e l’effetto serra. Ultimamente sembra però che sia stato fatto qualche timido passo per provare a recuperare i danni causati, complice la scoperta di nuove tecnologie, quali le nuove fonti di energia rinnovabile per produrre elettricità, l’utilizzo del calore del sottosuolo per riscaldare l’acqua e le case, … Queste cose secondo me non sono però sufficienti da sole a invertire la tendenza. Dobbiamo impegnarci tutti, ogni giorno, a partire dagli uomini di potere per difendere il nostro bel pianeta!

Valerio Elisei

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account