E come già è avvenuto con i libri cartacei, sostituiti dagli e-book, anche con i DVD e i CD la tecnologia non si è dimostrata molto clemente.
Ma la praticità prenderà effettivamente il posto dei ricordi, ergo delle emozioni?
Fino a pochi anni fa vi era più materialismo e si dava più valore alle cose. Spesso si usava, ad esempio, collezionare i DVD e CD preferiti. Ciò perché, oltre a poter ascoltare determinate canzoni o guardare determinati film, si amava tenere con sé gli autori delle più belle emozioni provate.
Ci si potrebbe chiedere: “Ascoltando la musica o guardando in film in streaming, non si provano le stesse emozioni?”
Assolutamente no. Secondo il mio parere da materialista è una cosa completamente diversa.
Ascoltare la musica su Youtube può dare solo un piacere momentaneo: non c’è contatto, non c’è rapporto. Avere un CD entro le mura della propria casa, invece, dà un piacere più duraturo: anche solo guardare la confezione fa emergere le emozioni provate nel momento in cui lo si ascoltava.
Ma, come sempre, si antepongono la comodità e la praticità a qualsiasi cosa, anche ai sentimenti. E così, mentre i CD rimangono, ricoperti di polvere, in un negozio, su iTunes aumentano i downloads in modo spropositato.

0
1 Comment
  1. federotulo 5 anni ago

    Anche io penso che poter toccare con le proprie dita un CD, un DVD o un disco in vinile sia di per s

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account