Non molto tempo fa per sentire la musica bisognava avere dei dischi in vinile, per vedere dei film bisognava andare nelle videoteche e per giocare ai videogiochi bisognava comprare delle cassette magnetiche. Ora tutto questo è cambiato non si usa più.
È cambiata la modalità; con l’evento di internet la musica e i film sono diventati “liquidi”, in streaming. Anche i libri hanno subito dei cambiamenti con l’introduzione dei lettori digitali. Mentre prima questi, chiamiamoli “svaghi”, avevano una forma fisica, concreta, ora sono “liquidi”, digitali.
Grazie ai progressi della tecnologia ora si può usufruire facilmente di questi divertimenti, quali la musica, i film, ecc.
Al tempo stesso però abbiamo assistito ad una loro smaterializzazione, non hanno più una forma mentre prima ad esempio la videocassetta aveva una copertina ora basta digitare su internet o anche utilizzare Net Flix per guardarlo.
I vantaggi sono vari: come abbiamo detto l’accessibilità in qualunque momento e in qualsiasi luogo ma anche i costi minori per utilizzarli. Per esempio il costo dei libri digitali è nettamente minore rispetto a quelli cartacei.
Questa nuova forma “liquida” di questi divertimenti ha portato ad un grosso cambiamento positivo nelle nostre vite mentre la forma materiale resterà in parte un ricordo.
Villa Federica, 4°AAF

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account