Film, libri e musica fino a pochi anni fa erano materiali importanti. Ancora oggi lo sono, ma non sono più “materiali”. Tutto ciò che abbiamo è liquido ormai, la musica è scaricabile attraverso diversi programmi e i film si possono vedere in streaming. Esistono ancora i dvd e le videocassette, ma oggi hanno sicuramente un valore diverso.
I libri sono l’unica cosa a non essere cambiata, anche se esistono gli e-book, i libri cartacei sono preferiti dalla maggior parte delle persone.
Ricordo che da piccola ascoltavo la musica nei cd e guardavo i film nelle videocassette. Sinceramente mi mancano un po’ questi ricordi. Oggi però penso che sia tutto più semplice, si può ottenere la musica più facilmente e i film si guardano su internet o si possono scaricare comodamente sul computer. Il problema è che ormai non si dà più valore alle piccole cose. Solo perché è tutto più semplice, non vuol dire che sia più bello.
Penso che l’aspetto positivo delle cose materiali sia che si sente la consistenza di ciò che si ha in mano, che sia un cd, una videocassetta o un videogioco.
L’aspetto positivo di tutto ciò che è liquido oggi, invece, penso sia che è tutto più economico e veloce. Le persone sono sempre così impegnate, non hanno tanto tempo da spendere e se proprio devono perdere un po’ di tempo, preferiscono fare in fretta.
L’evoluzione tecnologica ha sicuramente contribuito a rendere possibile tutto questo e l’intenzione di cambiare, di evolversi, porta a distruggere ricordi passati e crearne nuovi, più innovativi. Ma siamo sicuri che sia la scelta giusta? Penso non dovremmo dimenticare tutto ciò che è stato.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account