Il futuro è in mano alla tecnologia.
Sempre più i libri vengono sostituiti dagli e-book e i dischi e i film dai download su internet: al contrario di qualche anno fa, oggi i ragazzi (e non solo) trovano tutto ciò che vogliono sul computer (film, canzoni, video). Non c’è più il piacere di uscire di casa per andare a comprare un libro o la gioia di stare con la propria famiglia davanti il caminetto a guardare un film.
È proprio vero: il mondo si sta digitalizzando. Ed è proprio questa digitalizzazione che provocherà conseguenze negative nelle nuove generazioni: si perderanno i valori della famiglia, dell’amicizia vera, quella “faccia a faccia”. In poche parole, i ragazzi saranno influenzati dai mezzi tecnologici: questi ultimi offuscano la mente e la chiudono. Così i ragazzi, un giorno, saranno completamente “comandati” e non sapranno nemmeno avere una propria opinione: la “massa”, ovvero la società, sostituirà l’individuo, perciò il pensiero non sarà di uno, ma sarà comune a tutti.

.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account