Negli ultimi mesi si è molto parlato del nuovo arrivato alla casa bianca, Donald Trump, il 45° presidente degli stati uniti d’America e il successore di Barack Obama. Le sue idee soprattutto sono state causa di una marea di polemiche e di commenti negativi. La sua fama si basa su tutti gli errori molto discussi che ha commesso molto tempo fa e che sta ancora commettendo, naturalmente sta mantenendo le sue promesse ma questo non basta per far cambiare idea a tutta la popolazione mondiale che prova “odio” nei suoi confronti. Certo, questa rabbia dei cittadini americani era inevitabile poiché non solo pochi mesi fa ha affermato di voler costruire un muro che divida l’America dal Messico, ma di recente ha anche affermato di non volere i musulmani nella propria nazione e non c’è da meravigliarsi se molte persone credono che lui sia razzista.Ma non è solo questo che si dice sul conto di Donald Trump, è stato anche accusato di essere maschilista, infatti 2 settimane fa si è tenuta la women’s march, in questo evento le donne hanno protestato contro Donald Trump. Il nuovo presidente è quindi diventato un personaggio che sta facendo discutere tutto il mondo con le sue decisioni che ancora non sono state realizzate e fino a quando non lo saranno ai cittadini americani non resta che basarsi sulle azioni che ha compiuto e non sulle ipotesi di quello che potrà fare. Negli Stati Uniti d’America in questo momento quindi paura e speranza si contrastano e non resta che stare a guardare quali saranno le conseguenze della vincita di Trump e se renderà davvero L’America “Great Again”.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account