Si vero le persone spendono tanti soldi per cibo, vestiti, svaghi, eccetera.
Ma non è solo colpa nostra, dobbiamo anche notare il fatto che il valore della moneta è stato cambiato diventando con valore più elevato e anche i prezzi sono aumentati.
Adesso si va in un negozio e per una maglia si può arrivare a spendere 50€, o un profumo confezionato in un barattolino piccolo spendi 20€ ad esempio.
E tutto il resto che è meglio tralasciare.
La moda cambia è normale e l’uomo si lascia trascinare da questo fatto spendendo sempre piu soldi andando in negozi con capi, borse, oggetti firmati, perchè se non sei più firmato vieni preso in giro e passato per povero.
Questa è la mentalità di oggi per quasi tutte le persone.
Io penso che andando avanti di sto passo i prezzi aumenteranno e la maggior parte delle persone non riuscendo a pagare finiranno per strada; già ora tanta nostra gente e per le vie di tutti i paesi e, città soprattutto, non voglio immaginarmi il futuro.
Secondo me vedendo i dati scritti da luca tremolanda le persone diventeranno la maggior parte in sovrappensiero​, ma ci saranno anche moltissimi scarti, avanzi di cibo buttati via, perche scaduti o perchè non piacciono più.
Poi anche il costo del vestiario firmato aumenterà, perchè ci sono sempre più persone che comprano, ma anche del vestiario non firmato siccome ogni persona ha sempre un bisogno di avere un vestito nuovo.
Poi per non parlare delle offerte per cellulari che cercano sempre di ingannarti per farti vedere che si spende di meno e poi va a finire che spendi durante l anno abbastanza.
Si potrebbe usare il vecchio metodo della lettera ma ci impiegherebbe troppo tempo ad arrivare al destinatario al contrario che tramite telefonino che lo mandi e arriva subito.
La cosa più giusta, secondo il mio punto di vista, sarebbe che ogni negozio, mercato, operatori, eccetera, abbassasse di poco il prezzo sugli oggetti, cibi che compriamo e che l’uomo inizi a farsi un’idea di quanto arriva a spendere al mese per sciocchezze che potrebbe evitare.
Perché finché l’uomo non vede con i proprio occhi non si fa un’idea.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account