In ogni momento della giornata si leggono molte notizie sui social network e alcune volte bisogna porsi una semplice domanda: ” Sarà vero?”.
Leggiamo di continuo notizie false, morti di personaggi famosi che invece beatamente sono alle loro case circondati dai loro parenti.
Nascono pettegolezzi uno dietro l’altro.
Mi domando: “Perché?”
Che gusto ci prendono?
Concentrarsi durante la giornata per pensare a quale cavolata bisogna pubblicare senza riflettere alle conseguenze; ebbene si alcune volte queste notizie false possono creare problemi a molte persone.
Vengono pubblicate ovunque notizie del “cavolo” e subito tanti polli commentano il post.
Ultimamente leggevo la notizia della morte di un attore e tanti polli e galline senza cervello commentavano scrivendo ogni tipo di frase esprimendone le loro condoglianze.
Ma mi domando: perché non leggono prima la fonte della notizia?
Perché con tanta semplicità non si collegano per esempio su wikipidia per vedere se quel povero disgraziato è vivo o è morto?
Io non do colpa a chi mette queste false notizie, io dò colpa alla massa che con tanta semplicità commentano il falso e diffondono notizie non vere.
Ma quando cresceremo?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account