Come tutti gli anni ci stiamo avvicinando alla cerimonia degli Oscars nella quale consegneranno l’emblematica stauetta d’oro a chi nel corso del 2015/inizio 2016 ha contribuito in un modo particolarmente accattivante al mondo audio visivo.
Come tutte le cerimonie di premiazione, dal drago d’oro all’MTV music awards, dai Grammy awards agli Emmy; gli Oscars saranno “guidati” da due conduttori presi direttamente dal mondo di hollywood che dovranno essere totalmente imparziali nel corso dell’evento.
Tutti pero si chiedono giustamente se questi premi siano o meno meritati, oppure se si trattino dell’ennesima compravendita di visibilità; a rispondere a questa domanda è stato il famoso attore Sylvester Stallone, il quale, in una recente intervista ha dicharato come gli oscars siano difficili da guadagnare e di qanto lavoro ci sia dietro la poderosa organizzazione dell’eveno.
Ad avvalere ciò che è stato detto da Stallone, il comico americano Louis CK ha affermato in un suo spettacolo “Voi non immaginate neanche quanto questi dannati oscars siano difficili da ottenere, avrò cercato di corrompere un centnaio di addetti ma nessuno di loro ha intenzione di farmi vincere qualcosa! Forse perchè non ho nessun talento e non ho praticamente mai fatto film o serie tv, scritturato copioni o allestito scenografie… Sta di fatto che non riesco nenache a corrompere gli inservienti per permettermi di entrare alla cerimonia!”
Insomma sembra non siano guidati da complotti o corruzioni, almeno in apparenza sembrano semplicemente dei premi dati ai valorosi del mondo dello spettacolo che si sono messi in evidenza mostrando le proprie qualità.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account