L’introduzione di Internet ha reso migliore la qualità di vita, accelerando le operazioni commerciali ed economiche, comunicando in tempo reale con tutto il mondo e divulgando informazioni in modo più istantaneo e diretto. Ciò nonostante ha anche caratteristiche ed effetti negativi,particolarmente per coloro che non sono in grado di servirsene in modo adeguato. Oggi l’A.A.P., una delle più grandi associazioni di pediatri degli Stati Uniti dice che anche i bambini sotto i due anni, possono utilizzare, i dispositivi come smartphone e tablet , però mai da soli e non più di 15 minuti. Il mondo non è più in grado di immaginarsi senza cellulare. Tuttavia la dipendenza dannosa non riguarda come potrebbe sembrare solo i giovani, ma colpisce anche le persone adulte. Molti sono oramai quelli che si avvicinano ai vampiri . Piuttosto di leggere un bel libro si spegne la luce e si finisce per trascorrere le notti connessi su qualunque applicazione. Dai dati emersi quindi dare la colpa solamente ai ragazzi non sembra essere la giusta sentenza. Attualmente anche gli adulti si svegliano per controllare il cellulare come se il lavoro durasse 24 su 24. La seduzione del web deriva dalla sensazione di indurre un potere grandissimo. Ma come ogni strumento è necessario sapere come proteggersi . L’unico rimedio per salvare l’umanità da questa droga è il buon senso che dovrebbe partire da ognuno di noi per non essere abbattuti dalla tecnologia.

0
1 Comment
  1. mikyreporter 5 anni ago

    Ottimo articolo, ho apprezzato molto perch

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account