Perché le guerre sono cambiate?
Siamo nel ventunesimo secolo e oltre l’evoluzione dell’uomo c’è anche l’evoluzione delle armi, dei motori, delle tecnologie, dell’esplosivo ecc.
Le armi che abbiamo a disposizione oggi non sono come quelle di una volta, sono più moderne ma soprattutto più mortali e pericolose che non lasciano “via di scampo” a nessun obbiettivo.
Quali sono gli interessi dietro l’intervento in Libia?
Credo che gli unici interessi dietro a tutto questo siano il risparmio di altre vite, la diminuzione del flusso emigratorio, la pace nel mondo, il miglioramento delle zone colpite da questa guerra e ovviamente si sa che ci saranno anche delle piccole ricompense in denaro, sennò non saremo mai intervenuti.
Sinceramente penso che non dovremmo partecipare alla guerra, proprio perché non è colpa nostra, dell’Italia, se siamo arrivati a questo punto. Perché dovremmo andare in guerra se alla fine come “ricompensa” riceviamo solo delle morti di persone che sono lì per aiutare il loro prossimo, mentre lo stato che andiamo ad aiutare pensa solo a ucciderli perché non sono della loro religione e altre cose?
A me dispiace per quelle povere persone che sono morte invano perché non c’entravano nulla in questa tragedia, mi spiace anche per le persone che sono costrette a lasciare il loro paese per salvarsi la vita però, ora come ora, credo che la gente sia stanca di sentire al telegiornale che là ogni giorno vengono uccise persone non coinvolte in tutto questo. In poche parole, preferisco che l’intervento non si faccia fino a quando non ci toccano, perché questa guerra porterà alla perdita di molte persone.

Cosa ne pensate?
Dovremmo partecipare a questa guerra?
Quali sono gli interessi di questa guerra?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2019 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account