In questi ultimi tempi l’uomo non ha fatto altro che cerchare di rivoluzionare la tecnologia, di creare qualcosa più innovativa di un’altra, e a poco a poco ci stanno riuscendo.
Basti vedere i nuovi attrezzi di lavoro i nuovi dispositivi di comunicazione, le nuove automobili, sono tutti migliuoramenti che sono essenziali per la nostra vita quotidiana, e stanno diventando sempre più comodi e facili da usare.
Eppure questo non basta ancora.
La cosa che da sempre si vuole creare sono i robot, si possono vedere tanti film, tante serie tv, tanti cartoni animati che hanno sempre robot aiutanti che fanno tutto in casa loro anche le cose più semplici come vestirsi, robot che non si stancano mai, che non si lamentano e fanno sempre quello che gli ordini.
Da poco tempo molte persone tentano di creare l’intelligenza artificiale, cioè una macchina capace di pensare e di avere un volere proprio, da aggire come una persona quando le si chiede una cosa.
Questa sarà la cosa migliore creata da l’uomo, e secondo alcuni anche l’ultima innovazione creata da noi, dato che questa intelligenza sarà capace di superarci e di creare cose che a noi ci sembravano impossibili.
Già adesso molti macchinari hanno sostituito l’uomo nell’svolgere il proprio lavoro e molte persone hanno perso il posto di lavoro, se si pensa all’intelligenza artificiale allora nessun uomo lavorerà mai più perchè saranno sostituiti da robot che svolgono il lavoro costantemente senza mai fermarsi. Quindi migliorare la nostra tecnologia e cercare sempre di creare qualcosa di innovativo e una cosa fantastica, ma arriva un momento in cui bisogna prima pensare a come eliminare i veri problemi che esistono, come la disoccupazione e poi cercare di creare macchinari nuovi e non di creare ancora più disoccupazione nel mondo.

Commenti
  1. Marco 7 anni ago

    Forse hai scritto in velocit

  2. elena 7 anni ago

    Leggendo il tuo articolo, ho visto degli errori non solo di battitura, ma anche grammaticali! Ti consiglio, quindi, di fare pi

  3. Fatima 7 anni ago

    Concordo pienamente con ci

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account