Con l’avvento della tecnologia, che doveva essere un bene per l’umanità, siamo stati in grado di creare tantissime cose, anche quei robot che, dotati di intelligenza artificiale, da qui a qualche anno riusciranno a sostituire completamente l’uomo in gran parte del settore lavorativo. Si prevede infatti che molti mestieri scompariranno, perché saranno svolti interamente dai robot. Questi sostituiranno il lavoro dell’uomo nei campi e quindi nell’ambito agricolo, facendoci dimenticare completamente la figura del contadino, che non esisterà più. Anche negli uffici lavorativi il nostro posto verrà preso dai robot, che saranno molto più efficienti degli umani. Perfino il ruolo dei cassieri è a rischio, poiché le casse automatiche a self service, usate sempre di più, prenderanno definitivamente il loro posto. I postini non saranno più necessari, grazie alle caselle di posta elettronica, usate molto più spesso rispetto alla posta normale. Ecco cosa accadrà grazie all’intelligenza artificiale. Già, l’ intelligenza, quella cosa che perfino una fredda macchina è in grado di avere. Ma per quanto riguarda i sentimenti? I robot potranno prendere il posto dell’uomo in tutto e per tutto, ma non riusciranno mai a provare emozioni e sentimenti e senza di queste non potremmo vivere nemmeno un minuto. Sarebbe l’ora che l’uomo capisse che non sta facendo altro che programmare la propria auto-distruzione e dovrebbe capire che c’è un limite a tutto, anche all’uso della tecnologia.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account