Negli ultimi anni, con l’avvento della tecnologia, l’uomo è stato in grado di fare grandissimi passi in avanti in tutto ciò che riguarda la sua vita. Dalla mente umana sono nati i veicoli a motore, i computer, i telefoni e tutte quelle cose che ci circondano e che a noi sembrano tanto normali quanto essenziali. Una delle sue ultime creazioni, se non l’ultima in assoluto, sono i robot, macchine tecnologiche dotate quasi per magia della stessa intelligenza umana, che si rivelano molto utili nelle nostre attività. Talmente utili che in alcuni casi hanno preso il posto degli uomini alle prese con il proprio lavoro. Studi recenti hanno dimostrato che mestieri come il postino scompariranno a causa dei robot, in un periodo dove già così si fatica a trovare lavoro. Sembra strano, ma se tutto questo è vero l’uomo verrà tradito da una delle sue creature predilette e per la quale si è impegnato moltissimo. Secondo me, tuttavia, possiamo rimanere tranquilli del nostro lavoro, almeno per ora, a discapito magari di qualcuno che pensava già di rilassarsi e di non dover fare più niente. Infatti penso che i robot daranno una grande mano per lavori manuali tuttora condotti con fatica dall’uomo, ma rimarranno secondo il mio punto di vista soltanto uno strumento che migliorerà le prestazioni lavorative ma non sostituirà il suo padrone, o creatore, cioè l’uomo.
Daniele Lambertucci

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account