I robot, negli ultimi anni, stanno prendendo il sopravvento nel lavoro mondiale e grazie ai loro programmatori stanno acquisendo capacità di ogni tipo e stanno diventando sempre più intelligenti. Questi esperimenti ben riusciti, sono per definizione, delle macchine in grado di svolgere più o meno indipendentemente un lavoro al posto dell’uomo. Stanno nascendo versioni moderne sempre più intelligenti che sono riuscite a battere il suo creatore, l’uomo, in vari campi. Ad esempio personaggi rinomati sono stati battuti nella disciplina in cui hanno riscosso il loro successo come gli scacchi o il gioco asiatico Go. Il mondo di oggi sta cambiando soprattutto a causa dello sviluppo tecnologico che è rappresentato, in primis, appunto dai robot che piano piano ci stanno sostituendo in ogni cosa e che purtroppo per noi lo stanno facendo, nella maggior parte dei casi, in modo migliore. In molti hanno ipotizzato che in un futuro prossimo molti mestieri o molte funzioni umane scompariranno a causa di queste creature che svolgeranno i loro compiti alla perfezione. Io non voglio vivere in un mondo nel quale i robot prenderanno il sopravvento perché noi non sapremmo più cosa fare e ce ne staremmo con le mani in mano per di più la realtà di tutti i giorni diventerebbe noiosa. L’uomo a volte potrà sbagliare o commettere errori, perché errare è umano, ma secondo me è insostituibile e dà il colore al mondo e ne è l’elemento fondante perché trasmette e prova emozioni che nessuna macchina potrà mai dare.

Tommaso Gratani

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2022 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account