Le informazioni messe su internet, restano su internet, e questo vale per qualsiasi tipo di contenuto pubblicato: video; foto; notizie o dati sensibili.
Appunto per questo motivo, viene sconsigliato l’utilizzo di esso a ragazzi aventi un’età inferiore a tredici anni, in modo da avere persone consapevoli di ciò che stanno facendo sul web.
Questo, perchè internet in sè, è come una medaglia a due facce; da un lato può essere una grande fonte di informazione, un ottimo modo per effettuare ricerche di vario tipo, o perchè no, anche per restare in contatto con le persone, ma può nascondere una moltitudine di insidie, quali furti d’identità, cyber bullismo, ecc..
Inoltre, negli ultimi anni, è cresciuta sensibilmente la frequenza d’uso dei social network. Quest’ultimi, dovrebbero permettere agli utenti di poter condividere qualsiasi cosa, poter “chattare” con amici, ma anche fare nuove conoscenze, il tutto in modo sicuro; anche qua però, sorge il problema della “criminalità” ovvero gente che crea account falsi, fingendosi altre persone; furti di account, e di conseguenza la pubblicazione di contenuti personali, senza gli addebiti permessi.
Un’ottimo metodo per navigare in sicurezza, è quello di tenere personali informazioni, foto o video che non si vogliono diffondere “a macchia d’olio”, rendendo i propri contenuti visbili solamente alle persone che conosciamo veramente.

0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

    Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2023 osservatorionline.it

    Effettua il login

    o    

    Hai dimenticato i tuoi dati?

    Crea Account