Il 31 ottobre 2021 si sono riuniti a Glasgow i rappresentanti di 196  paesi per discutere dell’emergenza riguardante il surriscaldamento globale e delle possibili soluzioni attuabili per migliorare la situazione. Negli ultimi 7 anni la temperatura media globale è salita di 1,5 gradi e il tasso di acidità marittima ha raggiunto il livello più alto degli ultimi 26.000 anni. Alcuni Paesi come Stati uniti, Gran Bretagna e Canada hanno annunciato che aumenteranno gli sforzi per aumentare l’utilizzo di risorse rinnovabili mentre Cina ed India, insieme a tutte le economie emergenti sono restie a ridurre il consumo di fonti non rinnovabili poiché frenerebbe il loro sviluppo. 

La pandemia in seguito al Covid-19 ha conseguito ad un abbassamento delle emissioni dovuto ai lockdown che hanno ridotto il consumo energetico del settore industriale e dei trasporti. Circa un terzo delle emissioni totali di gas serra, però, è legato all’alimentazione, più specificamente alla produzione e al trasporto di beni alimentari. Il settore dell’allevamento produce il 14% delle emissioni globali. La produzione di carne comporta l’utilizzo dell’83% dei terreni agricoli nonché necessita di molta acqua; inoltre l’utilizzo di sostanze chimiche negli allevamenti intensivi quali pesticidi e antibiotici ha un impatto non indifferente sull’ecosistema. 

Per migliorare il nostro stile di vita e renderlo più green ed ecosostenibile è quindi consigliabile ridurre il consumo di carne e sostituirla con alimenti con proprietà nutritive equivalenti ma con un impatto ambientale minore.

Per avere dei cambiamenti sostanziali e ridurre il consumo di combustibili fossili è necessario essere aperti mentalmente riguardo alle nuove tecnologie ed al nuovo stile di vita che si sta instaurando. 

Ognuno nella propria quotidianità non può apportare dei cambiamenti macroscopici ma può modificare alcune abitudini che considerate nella totalità della popolazione possono fare la differenza.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account