Nella storia, non è mai esistita una quarta ondata: se ricordiamo la Spagnola, essa si concluse definitivamente dopo la terza ondata ( https://www.ilsole24ore.com/art/1920-se-ne-va-virus-spagnola-e-arrivano-non-tutti-anni-ruggenti-ADdyN9).Sicuramente, facendo confronti tra i morti della Prima Guerra Mondiale e quelli della Spagnola, ci rendiamo conto che le cifre della pandemia furono incredibili: a New York, nel 1929, nel mese di gennaio, la terza ondata si scatenò a ridosso della seconda; quindi, il contagio si diffuse in altri Paesi, ad esempio a Parigi, e inizialmente, colpì, in particolare, i delegati che trattavano i negoziati di pace. Un dettaglio importante: con il virus da Covid-19, e quindi torniamo al nostro presente, il problema fondamentale sono state le dosi dei vaccini. Infatti, l’attesa della distribuzione ha provocato molte morti; così accadde con la Spagnola: si pensi che l’Australia, pur riuscendo ad evitare la prima e la più tremenda seconda ondata, perché attuò una quarantena marittima molto rigorosa, purtroppo tolse l’embargo troppo presto e fu tremendamente colpita dalla terza ondata.
Pensiamo, quindi, al nostro presente; sicuramente efficace sarà il rigore: esso dovrà esplicarsi nel continuare a rispettare le restrizioni, nel rinunciare alla libertà, nell’aderire, senza timori, alle campagne vaccinali, accettando l’immunizzazione. Perché non avere fiducia nella Comunità Scientifica? Ognuno fa il suo mestiere e, se pure qualcuno scriveva “lupus est homo homini” (il precedente più antico si ritrova nella commedia “Asinaria” di Plauto), in questo caso, la forza di coesione e di solidarietà del mondo è talmente imponente che nulla è e sarà fatto o pensato in cattiva fede, ma tutto nell’interesse della vittoria della Comunità Mondiale contro il maledetto Coronavirus ✌.

3+
avataravataravatar
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account