Un dato abbastanza spaventoso è quello che riguarda il numero di femminicidi in un periodo molto complicato per l’intero mondo, ovvero il primo lockdown, infatti il numero di omicidi in questo periodo è diminuito, ma quello dei femminicidi no, anzi è addirittura aumentato. Non si riesce a spiegare il motivo dei continui casi di femminicidi in tutta Italia e non solo, molte volte scaturiti da litigi; ritengo che, se due persone si amassero davvero, non arriverebbero mai al punto di uccidere il proprio partner, anche in una situazione di crisi o disperazione come può essere stato il lockdown. Per cercare di fermare questo inferno, in molte piazze di Italia ci sono state manifestazioni in particolari contro i femminicidi; le piazze erano popolate anche da tanti maschi che vogliono far capire che deve esserci un turning point, un punto di svolta. Molti sportivi hanno intrapreso alcune campagne in tal senso, pubblicizzando il tutto sui social: anche con una giusta influenza dai più “famosi” si potrà contribuire a ridurre la piaga infernale della violenza femminicida.
0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account