Gli occhi sono lo specchio dell’anima, da questi si possono cogliere la felicità, la gioia, la tristezza, la paura ma anche il terrore che si prova.
Guardate negli occhi una donna, una donna di cui non conoscete il passato e nemmeno il presente. Guardatele attentamente gli occhi e lì troverete la sua vita, la sua storia, il suo vissuto. Se vedete nei suoi occhi il terrore, al 99% è a causa di un uomo ed è in quel momento che tale donna va aiutata; aiutata perché la sua vita è in pericolo. I casi di violenze domestiche in Italia sono davvero numerosi ed è inconcepibile come ancora nel 2021 si senta parlare di femminicidi. Già il fatto di uccidere una persona è a dir poco spregevole, ma arrivare ad uccidere una donna per ossessione, per estrema gelosia o per eccessivo desiderio di possederla è abominevole. Nel 2020 è stato creato un numero d’emergenza, 1522, disponibile 24 ore su 24 per le donne in pericolo che subiscono qualsiasi tipo di violenza. Questo è segno di progresso, un fondamentale aiuto per chi ha il terrore negli occhi ma non può mostrarlo a nessuno. La sensibilizzazione su questo tema non deve limitarsi a riportare i dati di femminicidi o di violenze domestiche, ma deve raccontare storie reali; quelle entrano maggiormente nella memoria di chi le ascolta. Recentemente una donna è stata violentata ripetutamente dal compagno, ha subito colpi e percosse fino al punto tale che l’hanno fatta accasciare a terra. Con le sue poche forze è riuscita a chiamare l’ambulanza e con essa sono arrivati a casa sua anche i carabinieri. Il compagno si è dato alla fuga, lei è stata portata in ospedale e fortunatamente se l’è cavata con qualche costola rotta. Lui è stato seguito dai carabinieri e portato successivamente in carcere. Questo è solo un semplice esempio di violenza sulle donne, ma ne esistono migliaia di casi, tutte storie che fanno rabbrividire e che potranno essere ridotte solo come effetto di una maggiore sensibilizzazione.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account