Circa due settimane fa, Antonella, una bambina palermitana di dieci anni, è stata trovata morta nel bagno di casa dopo aver tentato una challenge di Tik Tok, il nuovo social che sta spopolando fra i giovani. In seguito a quanto accaduto, si è pensato di mettere un limite di età sotto il quale non si possa accedere a questa piattaforma, il cui fine peraltro sarebbe suscitare un sorriso per mezzo di video divertenti.
Già lo ha fatto, nel corso del 2020 Instagram, un social network popolare almeno quanto Tik Tok, quando aveva impossibilitato l’accesso agli utenti minori di sedici anni, richiedendo l’età per possedere un profilo. Bastava però inserire una data di nascita falsa per aggirare il problema, con il risultato che tutti coloro che sono più giovani del limite prefissato, stanno tuttora continuando ad utilizzare la piattaforma.
Anche Tik Tok ha dichiarato di voler mettere un limite di età per poter accedere alla piattaforma, ma dovrà trovare un metodo efficace per farlo, pur essendo consapevole del fatto che perderà milioni di utenti.
Il 15 di febbraio sapremo in che modo l’applicazione apporterà queste modifiche. Tik Tok si trova davanti a un bivio: limitare la piattaforma per evitare altre tragedie o perdere il guadagno garantito da milioni di utenti?

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account