È un particolare software in grado di capire la forma finale della proteina solo dagli aminoacidi che la compongono: l’Alpha Fold è una scoperta sensazionale per le persone che se ne intendono, capace di portare ad un avanzamento scientifico e ad una riduzione di tempo immensa. Prima di questo software, gli scienziati impiegavano anni a capire quale sarebbe stata la struttura di una proteina e, di conseguenza, anche la sua funzione: con Alpha Fold impiegano solo 30 minuti. È un entusiasmante esempio dello sviluppo dell’Intelligenza Artificiale, nel quadro delle continue scoperte che caratterizzano il nostro tempo nella prospettiva di un futuro migliore. Non bisogna però esagerare nello sfruttare queste innovazioni, non nello stesso modo in cui noi, molto irrispettosamente, stiamo sfruttando il nostro pianeta.
Quasi un secolo fa alcuni scienziati avevano compiuto scoperte incredibili nell’ambito chimico come le reazioni nucleari: sappiamo bene tutti com’è andata a finire.
Bisogna guardare anche oltre, più lontano dei vantaggi immediati: è giusto cambiare, ma è il modo in cui cambiamo che segnerà il nostro futuro. Si deve fare in modo che le nostre intuizioni non cadano nelle mani sbagliate, nelle stesse mani che fecero precipitare l’intero mondo alla metà del secolo scorso; è proprio per questo che si studia la storia, per non dimenticare. Non bisogna scordare ciò che è accaduto in passato perché, dimenticandolo, potremmo inciampare nuovamente.
Allo stesso tempo, dobbiamo utilizzare le nostre scoperte perché senza di esse rimarremmo fermi ad affrontare sempre più problemi.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account