Dall’inizio della diffusione di questo virus detto “Coronavirus”, tutti gli edifici pubblici sono stati chiusi per provare a contenere il contagio e noi siamo costretti a stare chiusi in casa. Tra questi edifici troviamo teatri, musei, concerti che hanno rinviato i vari eventi a date ancora sconosciute. Per molti non è stata una bella notizia, fortunatamente ci sono le dirette streaming. Molti ne stanno già usufruendo tramite le varie applicazioni uscite da un po’ di tempo come Netflix, YouTube e Spotify. Addirittura alcuni cantanti americani e italiani hanno creato un’iniziativa non male: esercitare un concerto normalissimo da casa propria in diretta. Con i fondi che si ottengono si da una mano al proprio stato per combattere questo virus. Oltre a questo ci sono anche corsi online di qualsiasi cosa si voglia per, magari, tenere viva una propria passione o hobby pure da casa. Si potrebbe anche guardare una partita di calcio o giocare ad un videogame con un’estrema comodità. Concludendo, possiamo dire che lo streaming sta avendo un successo incredibile soprattutto in questo periodo data anche la facilità per accedervi. Infatti basta una connessione stabile e un dispositivo qualsiasi per accedere a ciò che si voglia. Può essere anche utile dopo il coronavirus per quelle persone che hanno evidenti difficoltà di spostamenti, quindi un settore che nel tempo dovrebbe migliorare sempre di più. Io spero che in futuro si possano arrivare a delle creazioni fantastiche, al di fuori dello streaming, per esempio un marchingegno che ci permettere di essere fisicamente ad un concerto o partita anche se non si è propriamente lì. Penso che la tecnologia possa arrivare a queste creazioni con molto lavoro e progresso, sono fiducioso.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account