In questi ultimi mesi, a causa del coronavirus, le persone sono costrette a restare a casa. Tutti i viaggi, le gite e qualsiasi altra attività sono state sospese. Però per fortuna, la tecnologia digitale ci sta aiutando molto in questo momento delicato. Per esempio, grazie alla tecnologia moderna, è possibile sentire i propri amici senza incontrarli dal vivo, oppure, si può continuare il programma scolastico tramite video lezioni. Inoltre, per rendere più piacevole la quarantena, alcune imprese hanno deciso di stare vicino alle persone, offrendo sconti sui propri servizi o addirittura regalandoli. Per esempio, Google ha reso gratuite tutte le funzionalità di Hangouts, app per scambiarsi messaggi e videochiamarsi. Anche le compagnie telefoniche italiane hanno offerto sconti speciali e Giga gratis per affrontare questo periodo. Inoltre, il Ministero per l’Innovazione Tecnologia ha messo a disposizione una pagina dedicata alla solidarietà digitale che raccoglie le offerte messe a disposizione da varie aziende.

A causa del coronavirus anche la cultura si è fermata. Infatti, lo scorso 8 marzo tutti i musei d’Italia sono stati chiusi. Però, sempre grazie al progresso tecnologico è possibile fare passeggiate virtuali nell’Antico Egitto, oppure, fare un tour a 360 gradi nella Cappella Sistina, con la possibilità di soffermarsi su ogni dettaglio degli affreschi.

Insomma, ora la tecnologia può riprodurre qualsiasi cosa, però, ovviamente non sarà mai in grado di sostituire la realtà. Infatti, per quanto sia formidabile, la tecnologia non riprodurrà mai le stesse sensazioni che si provano quando si ascolta un concerto dal vivo, oppure quando si vede un dipinto da vicino.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account