Fin dall’antichità, per introdursi e mettersi al passo con la società, è sempre stato necessario adattarsi e fare dei cambiamenti, a seconda delle necessità.

La capacità di adattamento è infatti una delle componenti che ci permettono di mantenere l’equilibrio in ogni situazione della nostra vita, facilitandoci così qualsiasi attività. Per far fronte a contesti che ci mettono in difficoltà, come ad esempio quello corrente del coronavirus, vi è la necessità appunto di adeguarsi e risultare duttili, mantenendo pur sempre la propria identità. L’intelligenza di una comunità sta anche nella capacità di tradurre situazioni spiacevoli, come questa, in opportunità, attrezzarsi per cercare di riprodurre la normalità e provare a trarne dei vantaggi. Questo per fortuna è ciò che ormai stiamo facendo un po’ tutti, chi nel suo piccolo anche con semplici azioni o pensieri, con l’obbiettivo di alleggerite la situazione, e chi un po’ più in grande, cercando di trovare una soluzione vera e propria al problema. Tutti si stanno riorganizzando per ristabilire la situazione, sia chi per il lavoro, attraverso computer o altri dispositivi, sia chi per la scuola, grazie alle videolezioni e corsi online, ma in generale chiunque sta cercando di cambiare abitudini e stile di vita per adeguarsi a questo grande pericolo.

Un caso concreto è quello dell’intrattenimento e dello spettacolo, infatti per quanto riguarda la musica, i concerti, il teatro, tutte cose alle quali prima ci affacciavamo fisicamente, ora possiamo solo che vederle da uno schermo. Nonostante ciò non si sono mai fermati, continua ad uscire nuova musica, ogni giorno vengono registrati nuovi podcast, ma anche video per intrattenere il pubblico o dirette e live. Tutto ciò grazie ad internet, fondamentale per la comunicazione, che ci tiene collegati e sempre connessi con gli altri. A giocare infatti un ruolo fondamentale nel nostro adattamento, c’è la tecnologia e sicuramente ci sarà sempre di più anche in futuro. Tutto quello che stiamo facendo è ovviamente nella speranza che si possa tornare al più presto alla normalità, riiniziare la nostra vita e riprendere le nostre attività al più presto, ma cercando comunque di rendere più comodo e leggero questo periodo.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account