Il coronavirus (COVID-19) è una famiglia virus scoperti a Whuan, in Cina, negli ultimi mesi del 2019: è un virus chiamato così per le punte a forma di corona sulla sua superficie, che è molto comune in alcuni animali come il pipistrello, ma che può, come abbiamo avuto prova in questi mesi, evolversi ed attaccare anche gli esseri umani. 

Ad oggi il tasso di mortalità del 2%, ha causato centodiecimila contagi in tutto il mondo e quasi quattro mila morti. Il virus dalla Cina è arrivato in tutto il mondo, fino agli Stati Uniti che contano mille contagi e trentuno morti tra Washington, California e New York. Ma il paese che dopo la Cina conta il maggior numero di contagi è il nostro: In Italia i numeri contano oltre diecimila contagi e più di seicento morti, anche se il numero dei guariti, che sono circa 1.004, rispecchia l’impegno del nostro personale sanitario che sta lavorando senza sosta, giorno dopo giorno. 

La situazione, totalmente drammatica, ha portato Conte ad adottare delle misure drastiche per il paese: sono state chiuse tutte le scuole e i negozi, per strada non si vedono più persone, ormai chiuse in casa in quarantena, e la situazione economica inizia ad avere dei forti cali. 

Anche se in un primo momento la popolazione, soprattutto la parte più giovane, si è mostrata restia a queste misure, adesso sembra che ci sia maggiore collaborazione. 

Tutti i personaggi più famosi invitano le persone a restare a casa, danno sostegno, fondano donazioni, e questo lo possiamo vedere sia nel mondo del web che nel mondo dello sport: ad esempio Caputo, attaccante del sassuolo, dopo aver segnato un gol ha mostrato alle telecamere la frase “andrà tutto bene restate a casa”.

Bisogna capire che questa è una lotta di tutti, una lotta comune, e che se ci atteniamo alle regole, alle norme, la situazione in poche settimane potrà migliorare. 

 

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account