L’economia mondiale è cambiata radicalmente negli ultimi anni. Sembra passato poco tempo da quando il download risultava essere l’unico modello di business disponibile; eppure oggi, nel 2020, non è questo il punto di riferimento dell’economia. Il suo posto è stato preso da un nuovo settore, che ha iniziato a prendere piede nella nostra società da qualche anno: lo streaming.

Si tratta di un modello economico centrato sulla trasmissione in diretta dei contenuti, visibile a tutti e in qualunque momento. È anche considerato strumento di comunicazione, in quanto chiunque può interagire con gli spettatori o giocatori che siano. La percentuale di persone abbonate a siti streaming sta crescendo esponenzialmente, trattandosi anche dei siti più famosi e importanti al mondo.

Fonte di domande su questo nuovo modello è sicuramente il metodo di pagamento. Quest’ultimo avviene attraverso forme di abbonamento; ciò significa che gli autori del sito ricevono il loro pagamento mensilmente. Questo sicuramente è vantaggioso per gli spettatori, ma non si può dire lo stesso per gli artisti. Accettare forme di pagamento così svantaggiose può essere dovuto solo ad una cosa: cercare di attirare più persone tramite prezzi modesti e convincerli ad entrare nel sito. Si tratta quindi di un modello con i propri pro e contro, ma che sempre di più fa parte della nostra comunità.

1+
avatar
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2021 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account