Tutta la storia che fino ad oggi conosciamo è sempre stata dominata dalle disuguaglianze sociali cioè dalla suddivisione tra ricchi e poveri. Il grosso problema però è che la ricchezza è concentrata e riservata ad una percentuale di popolazione mondiale di molto inferiore alla percentuale delle persone che vivono sotto la soglia della povertà; inoltre classicamente i continenti e gli stati più poveri sono sempre stati sfruttati in termini di materie prime e manodopera dagli stati dei continenti più ricchi. Sembrerà strano ma anche gli avvenimenti di questi ultimi anni ad esempio quello che riguarda il riscaldamento globale accentuerà questo distacco.                                                                                                                                                                      Le conseguenze che stiamo subendo con i cambiamenti climatici si ripercuotono sempre di più verso la parte disagiata della popolazione mondiale, basti pensare alle numerose alluvioni che spazzano via villaggi costruiti solo di capanne e alloggi di fortuna.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account