E’ ormai da più di un mese che si parla del coronavirus, un particolare tipo di virus diffusosi in Cina, e che in poco tempo ha messo in stato d’allerta l’intero mondo. Il nome “coronavirus” rappresenta quei virus che vanno ad intaccare il sistema respiratorio, portando sintomi che vanno dal semplice raffreddore fino ad arrivare, nei casi più gravi, ad una polmonite.
Seppur la letalità di questo coronavirus sia inferiore rispetto ad altri virus simili come SARS e MERS, il tasso di contagio è davvero alto, e la velocità con cui il virus muta è altrettanto preoccupante, motivo per cui sono state attuate, in Cina e non solo, misure anti contagio drastiche. Molte città cinesi sono state messe completamente in quarantena e sono stati chiusi tutti i confini terrestri ed aerei cinesi, rendendo così la Cina un Paese praticamente isolato.
Attualmente il bilancio dei morti ha superato le 1600 vittime, e il numero dei contagi è in continua crescita, ed è di circa 70000 casi. La situazione è grave, considerando anche che ci vorrà ancora tempo per una cura, ed è quindi importante che tutti quanti siano informati a riguardo del virus per evitare altri peggioramenti. Bisogna però informarsi da fonti ufficiali, perchè diffondere fake news su temi come questo è rischioso per tutti quanti.

1+
avatar
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account