Dopo tutto il gran caos a Buckingham Palace, se ne è venuti fuori con una soluzione alquanto drastica: pur di ritagliarsi un piccolo spazio, un’autonomia anche finanziaria, i 2 rinunciano allo stato di “membri senior della Royal Family” per spendere il loro tempo assieme. Una decisione su cui la corte aveva messo il timbro fin dall’inizio, salvo poi un secco altolà da parte della Regina. Si tratta infatti di un evento storico, a cui occorre risalire a circa 50 anni prima per trovare un precedente.  Questa loro forza di volontà, di vivere fra Nord America e Regno Unito, testimonia la loro vita progressista, la scelta di non voler farsi schiacciare dal peso anacronistico dell’istituzione monarchica. I 2 ragazzi vogliono infatti scrollarsi di dosso un protocollo asfissiante verso il quale hanno sempre mostrato sofferenza. D’altronde Harry non è nella linea di successione, quindi la Regina non ha sofferto troppo questo colpo, avendogli già consentito numerose leggerezze, cose non possibili a William, il primo erede.

Questo addio è uno dei tanti segni della nuova generazione, dell’avvento di cambiamenti radicali, del distanziamento da ciò che consideravamo una tradizione. Come succede in altre parti del mondo dove non ci si sposa più e si convive, in altre parti del mondo ci si distacca completamente da ciò che si possedeva. I 2 ragazzi sono il simbolo di quel vento di sperimentazione che si ricerca oggi, quella ricerca del nuovo che ci obbliga ad adattarci sempre in situazioni più disparate. Altre interpretazioni danno il loro distacco come un segno dell’allontanamento da una condizione di soffocamento, dove tutto viene deciso alla luce del comando della Regina. Come molti altre persone, hanno voluto distanziarsi dalla “culla” per vivere la propria vita, e non dover dipendere sempre da qualcuno.

0
0 Commenti

Lascia un commento

CONTATTACI

Hai una domanda? inviaci una e-mail e ti risponderemo al più presto.

Il Quotidiano in Classe è un'idea di Osservatorio Permanente Giovani-Editori © 2012-2020 osservatorionline.it

Effettua il login

o    

Hai dimenticato i tuoi dati?

Crea Account